Noleggio stampanti: quali vantaggi offre?

Nonostante l’uso di computer, tablet, smartphone e qualsiasi altro dispositivo tecnologico, il volume dei documenti cartacei è ancora altissimo, sia nella pubblica amministrazione che nelle aziende private. Gli uffici e le aziende si stanno avvicinando sempre più alla formula di Noleggio Stampanti Verona per i vantaggi che questa soluzione offre. Ma quali sono nei dettagli? 

Risparmio economico

Qualsiasi stampante, oltre ad essere uno strumento utile in ufficio è anche qualcosa di oneroso. Attraverso il noleggio stampanti invece il costo viene ridotto a piccole rate mensili, senza gravare sul bilancio.

Consulenza nella scelta

Il cliente ha a disposizione una consulenza specializzata, in modo da non cadere nell’errore di dotarsi di una stampante sovradimensionata o addirittura sottodimensionata. Quello che è importante è avere una stampante veloce e performante, rispetto alle necessità del proprio ufficio, a costi più bassi rispetto a quelli di una stampante meno prestazionale.

Nessuna proprietà

Il cliente non deve inserire in bilancio alcun cespite, e non deve pertanto procedere all’ammortamento del bene perché la fotocopiatrice, fax, stampante o multifunzione scelta o oggetto del canone di noleggio resta di proprietà della società fornitrice. Questo significa che il cliente non dovrà sostenere alcun costo fisso ma soltanto l’onere del costo di noleggio.

Vantaggi fiscali

Il noleggio stampanti apporta dei vantaggi fiscali. I canoni di noleggio sono deducibili ai fini fiscali al 100%. Anche l’IVA sui relativi canoni è deducibile (all’80%).

Assistenza tecnica inclusa

Il canone di noleggio comprende la manutenzione della macchina e l’assistenza tecnica. Qualora dovesse verificarsi un malfunzionamento, il cliente potrà semplicemente contattare l’assistenza che provvederà a verificare e riparare eventuali guasti.

Consumo di toner incluso

Adesso il cliente non dovrà preoccuparsi più di quanto stampa poiché il toner è sempre compreso nel prezzo del noleggio (in base a quanto concordato in fase di contratto) e quindi a carico del fornitore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *